Pennacchio Argentato e TTOZOI
16 luglio 2022 - 03 settembre 2022
Palazzo Ducale di Genova

Biennale Latitudini dell’Arte 2022

Pennacchio Argentato e TTOZOI

Siamo lieti di annunciare la partecipazione del duo Pennacchio Argentato e TTOZOI alla Va edizione della Biennale Latitudini dell’Arte, Svezia – Italia, a cura di Viriginia Monteverde, Stefania Giazzi e Paul Thomassen presso il Palazzo Ducale di Genova.

La Biennale, tra le manifestazioni più importanti per l’arte emergente in Italia, è nata nel 2013 con l’obiettivo di promuovere e favorire l’interscambio artistico-culturale tra l’Italia e gli altri Paesi europei.

“Fra le cose si sta come tra suoni di campana in una foresta di notte.”

Elémire Zolla, Le meraviglie della Natura

L'installazione

Dal titolo Il Crepuscolo della Terra, la Va edizione affronta il tema ambientale e innesca una riflessione sulla protezione ecosistemica della nostra Madre Terra.

Come osserva la curatrice Stefania Giazzi “La quinta edizione della Biennale delle Latitudini si è aperta su uno scenario mondiale profondamente modificato, ripiegato su se stesso dalla pandemia e dalla paura, pone agli artisti un quesito sulla visione evolutiva della madre Terra, coinvolgendo nel dialogo la Svezia, il paese scandinavo che ha una notevole estensione di foreste boreali, minacciate tuttavia anch’esse dal sistema di sfruttamento. La risposta degli artisti in questa mostra si è palesata con una poliedricità di linguaggi che hanno attinto alle radici culturali dei Paesi determinando tuttavia un unico comune denominatore, una levata di scudi contro l’indifferenza.”

Il duo artistico Pennacchio Argentato presenta un’opera inedita dal titolo “I’m constantly growing, evolving, and becoming my best self (2022)”. La scultura indaga la relazione tra economia ed ecologia e affronta la questione della crisi climatica, lo scioglimento dei ghiacciai e l’esaurimento delle materie prime in relazione alle diffuse pratiche meditative di self-affirmation, di cui si trova traccia nel titolo. I mantra contemporanei che incitano gli individui a rimanere concentrati su sé stessi attraverso frasi positive ed entusiastiche, sono qui associati alla crisi ecologica globale, innescando una riflessione su un presente carico di contraddizioni e sull’incertezza del nostro futuro prossimo.

Pennacchio Argentato, I’m Constantly growing, evolving, and becoming my best self (2022), resina epossidica, 200 x 150 x 100 cm, courtesy Biennale Latitudini dell’Arte © Barbara Sagripanti e Luigi Arcangeli – Lightbox

TTOZOI presenta un dittico pittorico che appartiene alla serie “Genius Loci”. Firma iconica del duo artistico, il progetto instaura un flusso dialettico con i luoghi storici legati al passato attraverso un “vuoto d’intervento” durante il quale la Natura, diviene terza imprevedibile creatrice. Realizzato in numerosi siti Unesco dall’alto valore simbolico, storico e culturale, Genius Loci è un archivio di memorie astratte che cattura, l’anima, lo spirito, il “genius” del luogo attraverso l’imprevedibile e insostituibile segno del luogo stesso sulla tela. Una grammatica viva, che rende l’impronta materica sull’opera un segno definitivo in un processo tra casualità e controllo che radicalizza il legame tra Arte e Natura, rendendo la biologia un fenomeno elaborativo e partecipativo.

TTOZOI, Genius Loci, Anfiteatro Campano di Capua (2021), pigmenti e muffe naturali su juta, 90 x 190 cm, courtesy Biennale Latitudini dell’Arte © Barbara Sagripanti e Luigi Arcangeli – Lightbox

La Biennale organizzata da Art Commission in collaborazione con la Fondazione Palazzo Ducale di Genova (Italia), nasce nel 2013 per facilitare lo scambio artistico-culturale tra l’Italia e gli altri Paesi europei. Dopo Finlandia, Ungheria, Germania e Paesi Bassi, l’edizione 2022 vede la partecipazione di artisti contemporanei che vivono e lavorano in Italia e in Svezia. Patrocinata dal Comune di Genova, Regione Liguria e Ambasciata di Svezia a Roma, la mostra ospiterà 40 artisti proposti da curatori, gallerie e fondazioni dei due paesi.

BIENNALE LATITUDINI DELL’ARTE 2022 – ARTISTI

ARTISTI ITALIA:

Yuval Avital, Gianluca Capozzi, Elisabetta Di Sopra, Manuel Felisi, Antonella Gandini, Ilaria Gasparroni, Rachel Lee Hovnanian, Enrico Minguzzi, Diletta Nicosia, Marco Pace, Massimiliano Pelletti, Pennacchio Argentato, Lucio Pozzi, Daniele Ratti, Giovanni Ricci-Novara, Lorenza Sannai, Andrea Savazzi, Antonio Tropiano, TTOZOI, Alessandro Zannier.

ARTISTI SVEZIA:

Patrik Bengtsson, Erik Berglin, Marie Dahlstrand, Samira Englund, Ann Eringstam, Daniel Götesson (Ekta), Tommy Hilding, Leslie Johnson, Erik Kihlbaum, Tove Kjellmark, Jukka Korkeila, Juri Markkula, Roger Metto, Sara Nilsson, Olle Schmidt, Lotta Söder. Martin Solymar, Gustav Sparr, Tommy Sveningsson, Hendrik Zeitler.

BIENNALE LATITUDINI DELL’ARTE 2022

Il crepuscolo della terra, Va edizione Svezia – Italia

a cura di Virginia Monteverde, Stefania Giazzi e Paul Thomassen

Fino al 3 settembre 2022

Palazzo Ducale di Genova 

Close
Search