Maps

Maps

Le città dove nasciamo e cresciamo ci formano e trasformano. Questo è il pensiero alla base delle mappe di Daniele Sigalot. L’artista romano, incidendo la topografia di una città sulla superficie specchiante dell’acciaio, permette a strade ed edifici di un luogo di trasformare completamente il ritratto di chi vi riflette. L’opera quindi trova la sua completezza solo quando si sommano alle strade di una città, i lineamenti di un volto e di un corpo, creando un risultato unico ed irripetibile a seconda di chi vi si specchia e della città in cui lo fa. Per tutto il 2021 l’aeroporto di Milano Malpensa ospita 12 di queste mappe, in formato gigante, nella mostra “Un ritratto di chiunque, ovunque” curata da Luca Beatrice e patrocinata dal Comune di Milano.

Close
Search